Arpaia

Abbazia di San Fortunato

Arpaia - Abbazia di San Fortunato

L’Abbazia di S. Fortunato, è situata ad appena 550 metri dalla statale Appia nella zona coltivata più alta di Arpaia, cioè là dove a sud-est i monti del Partenio, coperti da una folta vegetazione di castagni, cominciano quasi improvvisamente a salire ripidi e scoscesi. Oggi di questo antico complesso restano una poderosa e massiccia torre campanaria, una suggestiva  chiesetta, posteriore a quella originaria, che certamente doveva essere di assai più ampie dimensioni, alcuni ruderi dietro di questa e, a livello del pianterreno del campanile, al centro dell’antico cortile, ora completamente scomparso, un pozzo con ai lati due colonne di granito.

(Fonte: comune di Arpaia)

San Michele Arcangelo

Arpaia - Chiesa San Michele Arcangelo

La Chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo, dedicata al santo guerriero, è una modesta fabbrica, a pianta rettangolare, le cui strutture vanno dal XVI al XVII secolo.
Conserva, al suo interno, un fonte battesimale del XVI secolo e di notevole interesse sono anche un capitello, una colonna e una parte di pilastro risalenti al VI secolo, venuti alla luce sotto gli stucchi settecenteschi.

(Fonte: comune di Arpaia)

 

Santuario Della Madonna delle Grazie

Arpaia - Santuario della Madonna delle Grazie

Il Santuario della Madonna delle Grazie fu voluto e costruito dal popolo di Arpaia e della Valle Caudina per il ritrovamento (1464) della sacra icona della Madonna col Bambino, pregevole opera in oro e cera fusa dipinta su legno, di pretto stile bizantino (oggi al Museo Diocesano di Sant’Agata de’ Goti).
La chiesa e il convento riflettono nella semplicità austera delle linee architettoniche, nel chiostro col pozzo centrale, i corridoi e le celle, lo spirito di umiltà e povertà, note sublimi dell’ordine francescano.

(Fonte: camministorici.it)

Condividi con: