Montesarchio

Abbazia di San Nicola

Sita nel centro storico, è stata edificata fra il XII e il XIII secolo anche se nel corso dei secoli è stata più volte rimaneggiata. La facciata, in stile romanico, è sovrastata da una nicchia un tempo affrescata. L’interno è a due navate e conserva diversi resti della struttura originaria romanica come l’arco che precede il presbiterio. Vi si può ammirare un pregevole altare maggiore in marmi policromi sovrastato da un grande dipinto di pregevole fattura.

 

Chiesa e Convento di Santa Maria delle Grazie

montesarchio_conventosantamaria

Il complesso venne edificato dai padri francescani nel XV secolo. La chiesa possiede una navata con una sola cappella laterale dedicata alla Immacolata Concezione. Al suo interno è conservata una scultura lignea della Madonna realizzata dallo scultore napoletano Carmine Lantriceni (1760). Sul chiostro, voluto dal conte Carlo Carafa nel XV secolo, si affaccia il campanile realizzato in epoca posteriore.

 

Chiesa e Convento di San Francesco

Il complesso è stato costruito nel 1339 ma l’aspetto attuale risale al XVIII secolo. La chiesa, di stile vanvitelliano, ha una facciata con tre ingressi (il centrale possiede una bella porta in legno intarsiata con scene di vita di San Francesco). L’interno è a tre navate ed ha pregevoli altari e dipinti barocchi. Di notevole interesse è l’organo a canne e il pulpito in legno. Il convento è attualmente sede comunale.

 

Chiesa della Purità,San Pio e S.Leone

Nata come cappella privata dei D’Avalos, conserva ancora il passaggio che conduceva al palazzo nobiliare. Di notevole interesse è il presbiterio con il coro, ricco di decorazioni, il baldacchino centrale in marmo e l’altare maggiore, costituito da motivi geometrici e floreali.

 

Chiesa dell’Annunziata

montesarchio_annunziataLa Chiesa dell’Annunziata, risalente al XVII – XVIII secolo, fu realizzata a partire dal 1613 per volere del principe Giovanni D’Avalos d’Aragona. Alle spese della sua costruzione partecipò anche il Cardinale Orsini che nel 1694 la consacrò.

A metà della navata centrale è fissato, sotto la volta, un quadro dell’Annunciazione, presumibilmente del 1600, regalato dalla famiglia D’Avalos, mentre dietro all’altare maggiore è situato un altro disegno raffigurante nella parte superiore l’Annunciazione, ai piedi della quale sono raffigurati i santi: Giovanni Battista, Severino, Filippo Neri e Domenico.
Quest’ultimo dipinto, datato 1702, è firmato Joseph Castellanus, Giuseppe Castellano, pittore napoletano, di fama nazionale.

(Fonte: comune di Montesarchio)

Condividi con: