Montesarchio. Serata dedicata ai fenomeni astronomici

Simbolo forte  della notte del 25 dicembre, degli addobbi del  presepe e dell’albero di Natale , è, sicuramente,  la stella cometa. Ma cosa sappiamo su quella stella che, secondo la tradizione, guidò i Re Magi verso Betlemme? Si tratta dell’apparizione di una nuova stella, di un fenomeno astronomico o solamente una metafora per descrivere un evento eccezionale come la Natività? Da secoli gli astronomi si interrogano su questa domanda, cercando una corrispondenza fra il racconto del Vangelo e i fenomeni astronomici.

I calcoli suggeriscono che a guidare i Magi fu probabilmente una congiunzione planetaria molto rara. Secondo i  calcoli di numerosi studiosi, l’evento in questione sarebbe infatti un allineamento planetario avvenuto nel 6 avanti Cristo. Un evento astronomico così raro e simbolico potrebbe aver catturato l’attenzione degli studiosi dell’epoca, ed i magi erano dei sapienti. A fenomeni astronomici, avvenuti nel periodo in cui è fissato la nascita di Gesù, Un Natale coi fiocchi, la manifestazione, organizzata dal comune di Montesarchio, diretta da Pierpaolo De Simini, ha deciso di dedicare una serata. L’appuntamento è fissato per domani, martedì 19 dicembre, alle ore 19,00, presso l’auditorium Eduardo De Filippo. La serata sarà presentata da Federica Caturano,mentre sarà Michele Pavone ad illustrare le varie teorie sulla stella cometa più famosa della storia dell’umanità.

Condividi con: