San Martino V.C., manifestazione 25 aprile

La manifestazione in occasione dell’anniversario del 25 aprile 

PROGRAMMA

Ore 10:30 deposizione corona commemorativa del 110° anniversario dalla morte di Carlo Del Balzo presso la cappella di famiglia sita nel cimitero comunale. 

Ore 18:00 Aula Consiliare del comune di San Martino V.C. Convegno – “Carlo Del Balzo e il nostro tempo”.

Saluti: Pasquale Pisano – sindaco, Francesco Bello – assessore alla cultura, Domenico Pisano – presidente Pro Loco. Introduce: Prof. Giuseppe Pedoto – comitato promotore centro studi Carlo del Balzo. Interviene: Dott. Enzo Cioffi – dipartimento di studi umanistici università degli studi di Napoli “Federico II”

L’anno 2018 è un anno ricco di memoria; è un tempo prezioso dello spirito e del ricordo, capace di racchiudere nei suoi giorni i segni di avvenimenti che hanno determinato in buona parte i tratti della nostra appartenenza ad una nazione, ad un paese, ad un territorio. Il 1° gennaio 1948 entrava in vigore la Costituzione Italiana che sanciva l’alba di una nuova era con un’ Italia finalmente libera dal nazifascismo e repubblicana. Oggi, a 70 anni di distanza, sono più che mai valide le parole che Piero Calamandrei pronunziò a Milano nel 1955, davanti ad un pubblico di giovani : “Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra Costituzione.” Il 25 aprile 1908 moriva ilo nostro illustre concittadino Carlo Del Balzo. Avvocato, scrittore di stampo verista, uomo politico e protagonista poliedrico della stagione del naturalismo italiano. Del Balzo nacque a San Martino V. C. il 31 marzo 1853 da Francesco e Marianna Finelli, sua seconda moglie. Il ciclo di romanzi denominato I Deviati, è la sua opera maggiore di stampo verista. Fu in corrispondenza con il Verga e con i maggiori scrittori e letterati del tempo. Deputato dal 1897 al 1904, fu repubblicano, legato alla tradizione risorgimentale e garibaldina ed intese il suo impegno politico soprattutto nel suo aspetto morale. Celebre il suo romanzo Le Ostriche (1901) in cui parla dei parlamentari attaccati come le ostriche al governo e al seggio parlamentare. Niente di più vivo e di più attuale. A 110 anni dalla sua morte, anniversario che cade proprio nel giorno in cui 37 anni dopo, l’Italia avrebbe posto fine alla tragica avventura fascista, si rende necessario ricordarlo per quello che di bello e di buono ha saputo produrre la sua mente non solo in campo letterario e politico, ma anche in campo sociale e civile.

L’amministrazione comunale, insieme alla Proloco, ha organizzato per il prossimo 25 aprile  una giornata di riflessione e i dibattito intorno alla figura di Carlo del Balzo unitamente alla ricorrenza delle celebrazioni della Liberazione Nazionale. Per onorare al meglio la memoria del deputato e letterato sammartinese verrà presentato il comitato promotore del Centro Studi Carlo Del Balzo, con l’obiettivo organizzare momenti di incontro presso il Villino del Balzo, sede della biblioteca comunale, offrendo servizi di utilità sociale e culturale alla popolazione. Per l’anno 2018 vengono fin d’ora stabiliti come strategici i seguenti temi: ampliamento dotazione fondi librari della biblioteca, convegni sulla storia locale e presentazione di libri, realizzazione progetto per diffondere la lettura nei piccoli concittadini,  aiutare i giovani laureandi nella stesura di tesi di laurea.

 

Condividi con: